“KEY WORDS” (2010)

Metacrilato, neon, acetato specchiante

Esposizione all’Ex Arsenale Militare, Torino

Key Words è un’installazione site specific che Laura Ambrosi ha sviluppato partendo da una serie di testimonianze scritte che raccontano il lavoro di un Gruppo di Operatori Volontari della Caritas. L’artista ha scelto di reinterpretare, facendoli propi, i racconti di lacune operatrici che hanno sostenuto altrettante donne in momenti particolarmente delicati e difficili. A mano ha inciso su lastre trasparenti alcune parti di questi racconti; dopo averli studiati a lungo ne ha selezionato le frasi più significative, senza per questo voler esprimere un giudizio di merito. Al contrario, Amrosi ha trascritto quelle frasi che ai suoi occhi, risultavano particolarmente significanti, individuando i brani che più l’hanno emozionata. Nella costruzione materiale di quest’opera, l’artista ha deciso di esprimersi attraverso le parole di altri, condividendole e allo stesso tempo facendosi portavoce delle istanze di persone sconosciute.
Sulle lastre, incolonnate l’una sull’altra, è facile notare come il carattere utilizzato nei testi spesso cambi: Ambrosi ha scritto con la propria grafia le parti di cui ha colto un’universalità individuale, una corrispondenza di temi e sensazioni.
Come in una raccolta di lettere, le lastre si sovrappongono una sull’altra, svolazzanti e spiegazzate. Alla base della colonna trasparente sulla quale le lettere paiono giocare, un foglio specchiante riporta la scritta neon “my keys” che illumina l’installazione e simboleggia la ricerca dell’artista. Le parole divengono quindi chiavi, capaci di aprire le numerose porte che troviamo murate e che paiono affacciarsi sul niente. Eppure anche al di là di una porta murata, può intravedersi la luce…
Susanna Mandice